Guerre, disastri naturali, carestie: emergenze che sconvolgono intere nazioni

diritto-emergenze

Guerre, disastri naturali, carestie. Tragedie che possono sconvolgere intere nazioni.

Guerre e conflitti

Quante sono le guerre e i conflitti che ogni giorno dilaniano il pianeta? I numeri parlano di più di sessanta Stati coinvolti. Il terreno di lotta, quasi sempre, è nei Paesi più poveri del mondo.

In Africa, negli ultimi decenni, la parola che ricorre più spesso è guerra civile: persone della stessa nazione che combattono tra loro per spodestare un governante o per motivi religiosi.

In Medio Oriente, all’ormai decennale conflitto tra israeliani e palestinesi, si aggiungono i conflitti in Iraq e in Siria. Infine, in Asia i territori maggiormente colpiti sono Afghanistan, Pakistan e Filippine.

Disastri naturali e carestie

Terremoti, inondazioni, uragani: questi disastri naturali colpiscono duramente Paesi che già soffrono la povertà. Nelle zone soggette ai monsoni, le piogge violente e improvvise distruggono interi raccolti. Il Nepal e Haiti, colpiti da violenti terremoti, stanno ancora pagandone le conseguenze. La siccità, specialmente nelle zone dell’Africa come Etiopia, Somaliland, Zimbabwe e Kenya, rende impossibile la coltivazione di piante e l’allevamento di animali.

Alluvioni, inondazioni, uragani e siccità, a causa dei cambiamenti climatici, diventeranno sempre più improvvisi e violenti. Secondo i dati della Banca mondiale, entro il 2030 ci saranno 100 milioni di poveri in più.

Le conseguenze

I Paesi colpiti da queste emergenze non vedono un futuro migliore per la propria terra e la propria famiglia. Grazie alla tua donazione attraverso il testamento potrai dare speranza ogni giorno alle famiglie e a intere comunità che vivono in queste condizioni.